Adrano, ballottaggio tra Di Primo e D’Agate: Monteleone è terzo (e tutti si chiedono: chi sosterrà?)

ADRANO. Alla fine il voto disgiunto, tanto invocato dagli avversari politici di Di Primo, ha funzionato. Fino all’ultimo istante utile della campagna elettorale, per battere la temibile corazzata di liste che appoggiava
l’arch. Aldo Di Primo, i suoi “competitor” D’Agate e Monteleone hanno invocato il voto “strabico”: vota un sindaco e scegli uno o più consiglieri di una lista a lui non collegata. E a quanto pare l’appello è stato raccolto.
Di Primo si è fermato sulla soglia della vittoria al primo turno con il 38%. Ieri notte, dal suo comitato elettorale fino all’ultimo si è sperato in un balzo in avanti decisivo che chiudesse la partita al primo turno. E invece no, ci sarà un secondo round. A vedersela con Di Primo sarà l’ex sindaco Angelo D’Agate, esponente di centrosinistra che ha ottenuto il 32% dei voti. Terzo, con il 30% dei consensi, Nicola Monteleone.
Ai candidati – quelli rimasti in gara – servirà qualche giorno per ragionare sui risultati e riprogrammare la fase due della campagna elettorale. Con chi si schiererà il candidato arrivato al terzo posto, cioè Monteleone? E’ questo il quesito più importante che attende una risposta decisiva. Monteleone, si fa notare dal suo entourage, è uscito dal gruppo Mancuso per “mettersi in proprio” dal punto di vista politico, sarebbe bizzarro che a distanza di così poco tempo e dopo aver ottenuto un risultato lusinghiero egli tornasse alla “casa madre”.

Advertisements

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.