Rifiuti, la promessa di Musumeci: “Tra due anni questa emergenza sarà solo un ricordo”

Un impegno, più che una promessa, sul tema rifiuti, la principale emergenza che la sua giunta siciliana si trova a fronteggiare. L’ha assunto il governatore Nello Musumeci. “Stiamo lavorando per bonificare le discariche che riteniamo pericolose – ha detto il presidente della Regione – in Sicilia  abbiamo 510 discariche, non sappiamo quante di queste siano pericolose per le falde acquifere”. “Abbiamo stipulato una convenzione con la struttura del dissesto idrogeologico e con l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, non avendo il personale sufficiente, per potere affrontare anche l’emergenza sulla bonifica dei rifiuti. Alcune discariche ‘dormono’ e non sono inquinanti. Altre producono attivita’ e, quindi, il percolato potrebbe inquinare l’ambiente. Per altre ancora, la magistratura in passato ha adottato dei provvedimenti di sequestro”. “Stiamo facendo in 10 mesi quello che non si e’ fatto in 20 – 25 anni – ha aggiunto il governatore – e siamo davvero contenti degli obiettivi raggiunti, noi crediamo che la situazione dei rifiuti verra’ normalizzata presto. Fra due anni questa emergenza sara’ solo un ricordo”. Il governatore ha poi annunciato la presentazione del Piano regionale dei Rifiuti a dicembre. Musumeci ieri aveva minacciato la decadenza forzosa di sindaci e giunte comunali che entro il 31 luglio non abbiano non avranno firmato accordi per l’invio di rifiuti fuori dalla Sicilia.

Annunci

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.