Catania, Almaviva dispone trasferimento 113 lavoratori da Roma: per il sindacato è una ritorsione

Lavoratori Almaviva in sciopero contro i trasferimenti. A proclamare la protesta la Slc Cgil e l’Usb.
“Nonostante i ripetuti appelli a cessare la pratica delle ritorsioni nei confronti dei lavoratori di Roma, reintegrati
dai giudici di Roma, Almaviva ha nuovamente predisposto il trasferimento di 113 persone presso la sede di Catania”,
afferma la Slc, proclamando lo sciopero di tutti i lavoratori oggetto del trasferimento per l’intero turno giornaliero, per
il periodo dal 8 al 30 agosto.
“Grave” secondo l’Unione Sindacale di Base, la decisione dell’azienda di “trasferire da Roma alla sede di Catania, da
mercoledi’ 8 agosto, 113 lavoratori che si erano visti dare ragione dai tribunali nelle cause avviate dopo il licenziamento
di 1.666 dipendenti il 29 dicembre 2016″.
Contro tale decisione l’USB proclama lo sciopero per tutto il personale a cui e’ stato comunicato il trasferimento presso
la sede di Catania dal giorno 8 al 30 agosto 2018.
“Riteniamo palese – scrive Usb in una nota – che il trasferimento a Catania sia il tentativo di Almaviva di mascherarne il licenziamento. Chiediamo il rispetto dei dispositivi giudiziari e della relativa reintegra su Roma”.
Annunci

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.