Biancavilla, aiutare sì, sprecare no: parte iniziativa suggerita da cittadine per consegna alimenti

Presentata questa mattina al Palazzo municipale di Biancavilla, l’iniziativa “STOP ALLO SPRECO”.
L’amministrazione Bonanno ha accolto l’invito di due cittadine biancavillesi, Sabrina Seminara e Agata Greco, ad essere vicini a chi ne ha particolarmente bisogno consegnando a domicilio alimenti che rischiano di essere gettati perché in esubero a panifici, bar e ristoranti.
Al momento si parte proprio dall’apporto dei panifici di Biancavilla: una decina, quelli che hanno aderito – ad oggi – all’iniziativa.
 
Perché gettare il pane della sera e non darlo a chi ne ha bisogno? Perché gettare tutto nella pattumiera?”, si chiedono le due volontarie. Che proseguono: “Tante persone si sono già interessate a collaborare con noi dal punto di vista organizzativo e umano. Vorremmo lanciare un messaggio forte: evitiamo sprechi anche nelle nostre case”.
Alla conferenza stampa hanno preso parte anche il responsabile dell’Area servizi sociali, Salvatore Leonardi e l’assessore Alfio Stissi, il quale ha puntualizzato: “L’amministrazione si è messa subito a disposizione. Ritengo che questa possa essere una iniziativa che sarà d’esempio per tanti e sono convinto che vedrà il coinvolgimento di moltissimi concittadini”.
Il Comune di Biancavilla ha messo a disposizione un mezzo di trasporto ed un locale che avrà la funzione di “punto d’appoggio” all’interno di Villa delle Favare.
C’è un problema di povertà – spiega il sindaco Antonio Bonanno – e anche se questa non è certamente la soluzione, diventa però un aiuto concreto. Di certo, non si rimane con le mani in mano a guardare senza fare nulla. E’ un progetto che vuole essere un esempio e che può fare da apripista: mi auguro che da qui a breve possa essere raccolto un messaggio di coinvolgimento che ci chiama tutti, direttamente, in causa”.
Annunci

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.