Confindustria, il presidente Boccia si accorge finalmente di Montante: “Legalità per noi essenziale”

“Stiamo seguendo le vicende accadute in Sicilia ed è bene chiarire un punto essenziale: per noi la legalità rimane un punto essenziale”. Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, con fuori sacco che interrompe la sua lunga relazione, fa un riferimento al caso di Sicindustria e all’inchiesta giudiziaria che vede coinvolto Antonello Montante, paladino dell’antimafia nell’associazione degli industriali. Aprendo l’assemblea annuale Boccia aveva ricordato l’anniversario della strage di Capaci sottolineando che “non c’è futuro senza memoria”. Il caso Montante è stato affrontato anche nell’assemblea privata che si è svolta ieri. Dal palco dell’auditorium della Musica, oggi, Boccia ha ribadito: “non siamo giustizialisti e non vogliamo giustificare. La regola è valutare i fatti una volta che le indagini si siano concluse e l’auspicio è che ciò avvenga quanto prima”. 

Advertisements

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.