Approda in Sicilia il Progetto Rete: vanno in gol i minori stranieri

Secondo appuntamento interregionale del Progetto Rete!, la manifestazione sviluppata dalla Federazione e dal Settore Giovanile e Scolastico, rivolta ai minori stranieri rifugiati in Italia, per favorire i processi d’inclusione sociale in tutto il territorio. Dopo la tappa di Gatteo a Mare dello scorso 9 e 10 aprile, che ha visto trionfare lo Sprar di Trento, il torneo si sposta in Sicilia, dove il 18 e il 19 aprile andranno in scena i raggruppamenti di Palermo e Gela. Presso il Campo Buon Pastore del capoluogo siciliano e il Centro Federale Territoriale, appunto, di Gela, le squadre rappresentanti delle strutture d’accoglienza della regione, disputeranno la fase di gioco per poter accedere alla finale di Coverciano in programma il 12 e 13 maggio. A scendere in campo, mercoledì 18 a Palermo, le formazioni rappresentanti dei centri di Milazzo, Borgetto, Palermo, Caltanissetta, Cammarata e Sciacca. Il giorno seguente, sarà il turno delle squadre del sud della regione: Mazzarino, Pozzallo, la seconda formazione di Caltanissetta, Ispica, Canicattini e Vittoria. Al termine dei raggruppamenti, che coinvolgeranno complessivamente circa 200 ragazzi, verranno decretate le altre due squadre qualificate per la fase finale. Nelle prossime settimane, le tappe di Ruvo di Puglia e Formello, a conclusione delle quali verrà delineato il quadro delle 6 finaliste che a Firenze si contenderanno il successo della quarta edizione di Rete! 

Annunci

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.