Catania, chiuse le indagini sulla senatrice Bertorotta (M5S) per tentata concussione

Chiuse le indagini sulla senatrice del Movimento 5 stelle Ornella Bertorotta accusata di tentata concussione per presunte pressioni nel 2015 finalizzate all’assunzione di una giovane attivista M5s in una comunità per minori di Mascali. L’inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto di Catania Sebastiano Ardita e dal sostituto Fabio Regolo che hanno recentemente ascoltata l’esponente politico. Nel 2015 Bertorotta – per la quale a questo punto sembra prospettarsi il rinvio a giudizio – aveva fatto un’ispezione al centro di accoglienza di Mascali e un’interrogazione. Il gestore della struttura aveva poi inviato una lettera alla senatrice per replicare alle sue osservazioni. In un passaggio, scriveva pure che non c’erano i requisiti per l’assunzione della giovane, che è una militante del Movimento cinque stelle di Mascali. L’esponente Cinque Stelle da parte sua ha sempre negato tutto e lo scorso 28 gennaio ha comunicato la decisione di ritirare la sua candidatura: “Sono totalmente estranea ai fatti che riguarderebbero delle pressioni che avrei esercitato per un’assunzione presso una casa famiglia dove ho fatto un’ispezione. Ho fiducia nella magistratura. Ho ritirato la mia candidatura per tutelare il movimento 5 stelle e per avere la serenità di difendermi qualora venissi rinviata a giudizio”.

Annunci

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.